Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Login

logotype

Andrea, Angelo, Luca e Carlo

MUNNIZZA a Latina con Libera

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksRSS Feed

A LATINA “MUNNIZZA, UN CORTO E UNA MOSTRA DEDICATI A PEPPINO IMPASTATO E A SUA MADRE FELICIA”

Il giorno 22 marzo presso il Liceo Scientifico “Grassi” di Latina nell’ambito della giornata dedicata alle vittime delle mafie organizzata da Libera, è possibile visitare la mostra itinerante dal titolo “Munnizza”, nata dal cortometraggio illustrato omonimo realizzato da Licio Esposito e Marta Dal Prato, ispirato al racconto di Andrea Satta, con la collaborazione di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato.


“Munnizza è un film a colori, dolori e sguardi, buio e azzurro, mare inquieto, notte, treno e vento che sradica. Tutti insieme fanno l’amore, tragicamente. 17 minuti, dipinti a mano, disegnati da una suggestione, da un fatto vero, a Cinisi, qualche anno fa. E’ una immersione totale nella poesia, una lirica estrema, lenta, vera. Peppino Impastato un eroe del nostro tempo che ha pagato con la vita coraggio e ostinazione. Noi siamo solo dei nani semiapprendisti che si nascondono spesso. Ma un giorno di luce ce lo ha regalato Giovanni, il fratello di Peppino invitandoci a Cinisi a suonare e a disegnare e ora a raccontare.” (A. Satta)
Sono passati più di trent’anni dalla sua morte e ciò che ci parla ancora di lui è la memoria: scovata, vilipesa, redenta, sabotata, riconosciuta, sofferta, cercata con amore, guardata con sospetto ma mai abbandonata. La memoria che è l’unico bene, il solo riscatto di chi ha vissuto, la sola guida di chi verrà. Per la parola spesa, oggi, Peppino e Felicia, restano nel cuore della gente.
“Lo dedichiamo con passione a chi vuole sapere qualcosa di più dalla propria anima. “Munnizza” non è solo la storia di Peppino Impastato, è quello che vorremmo ci rimanesse dentro prima che il mare di notte lo disperda”. (A. Satta)
Il giorno 22 sarà proiettato nell’aula magna del Liceo Scientifico “Grassi” il cortometraggio e sarà presentato il cofanetto “Munnizza, cento pizzini per Peppino Impastato” pubblicato da Libera. A condurre l’incontro ci sarà il giornalista di Repubblica Attilio Bolzoni, mentre saranno presenti gli autori Giovanni Impastato, Andrea Satta, Licio Esposito, Paola Vacca, Anna Maria Piccoli, Fausto Pellegrini, Filomena Fotia, Canio loguercio, Paolo Siani, Marco Ambrosi, Sandro Donati, Marino Sinibaldi, Timisoara Pinto, Gianfranco Anzini, Elisabetta Malantrucco, Cony Ray, Jerry Mastrodomenico, Jacopo Ninni, Marina Di Pierri, che leggeranno i loro pizzini. Dal 6 al 16 maggio la mostra e il suo cortometraggio saranno a Roma presso Palazzo Incontro in via dei Prefetti n° 22. Il progetto è prodotto e curato da Cactus film produzioni, Unatandemartalicio, Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato e sostenuto dall’associazione Libera, nomi e numeri contro le mafie.