Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Login

logotype

Andrea, Angelo, Luca e Carlo

26 settembre 2015, Terni Festival, Terni

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksRSS Feed

Direttamente dal sito degli organizzatori:

"Progetto Our streets are not paved with gold, in cui abbiamo coinvolto anche la comunità locale di rifugiati, sia a livello progettuale che di partecipazione. Il progetto si compone di diverse azioni artistiche che sono dei tentativi di racconto di una realtà che ad oggi ci è restituita brutalmente dai mass media. Sono tanti piccoli tentativi di racconto e di relazione tra chi è qui da sempre, da chi ha fatto un lungo cammino per essere qui e di chi da qui se ne va a causa di altre forme di disperazione.
Un racconto di migrazioni a più voci. Sabato 26 settembre vorremmo chiudere questa serie di interventi con una sorta di 'festa' e con una grande azione performativa nel cuore del quartiere di Città Giardino a Terni. Per questo motivo vorremmo in primis che la festa sia delle tante persone coinvolte e che, ovviamente attraverso la musica, rimanga l'idea di dialogo che si è portata avanti per tutto il progetto…
i Tetes de Bois parteciperanno alla piccola parata verso le 19 sopra la strada dorata che le 4 coreografe allestiranno nel pomeriggio del 26. La parata condurrà pubblico e performer dentro al CAOS centro arti opificio siri che è anche il centro festival. Lo spettacolo principale si terrà alle 22,30 nel piazzale del CAOS"