Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Login

logotype

Andrea, Angelo, Luca e Carlo

Festival

2011: Palco a pedali (vedi sezione “Progetti”)

2009 – 2011: Goodbike “Festival della Bicicletta” (vedi sezione “Progetti”)

2010: “Dalla parte delle carriole”, evento a L’Aquila a un anno dal terremoto del 2009, con: Mario Monicelli, Daniele Silvestri, Carlo Muratori, Paola Turci, Nada, Dario Vergassola, Sergio Staino

2009: “Orchestra del 41° Parallelo”, fondata in collaborazione con Acustimantico grazie a un corso per l’occupazione femminile gestito all’interno del progetto “41°Parallelo”.

2007 - 2010: “41°Parallelo” – viaggio intorno al mondo sul filo del 41° parallelo (Officina culturale della Regione Lazio nel biennio 2008/2009). Il progetto, di respiro mondiale, coinvolge Bulgaria, Albania, Grecia, Turchia, Armenia, Spagna e Portogallo e ospita artisti di primissimo piano internazionale tra i quali Theo Angelopoulos e Djivan Gasparian.

 

 

2007: “TRAMiamo”, treno della Ferrovia Roma – Pantano Borghese. Un viaggio di 60 minuti dalla Stazione Termini Ferrovie Laziali al capolinea di Pantano Borghese sul trenino bianco e azzurro, accompagnati dagli artisti che salgono e scendono dai vagoni: Sergio Staino, Francesco di Giacomo, Lucilla Galeazzi, Pino Marino, Acustimantico, Momo, Danilo Nigrelli, Mario Perrotta, Andrea Rivera, Mario Tozzi, Ulderico Pesce. Alla fermata di Torre Angela i concerti di Assalti Frontali e Luca De Nuzzo, due eventi per il pubblico che da terra viene a salutare il treno che passa e va, a Largo Alessi il DJ set etnico con Marco Boccitto. 

2006-2009: “Avanti Pop” – viaggio itinerante nell’Italia del mondo del lavoro (vedi sezioni “Progetti”, “Dischi” e “Libri”)

2005: “All’incontrario va” – arriva l’arte che parte, Stazione di Frascati (Rm) con: con Avion Travel, Assemblea Teatro, Francesco Di Giacomo, David Riondino, Têtes de Bois, Nada & Massimo Zamboni, Pino Marino, Marlene Kuntz e Massimo Pasquini

1999 - 2002: Residenza Tuscania Teatro, eventi della “Ferrovia dell’Allume” (VT): Nella notte tra il 20 e il 21 luglio, una notte di luna piena, tra il tramonto e l’alba, la ferrovia dell’allume, accoglie i passi, i poeti, i viandanti, i lettori, i danzatori, i musicisti. Corre parallela al raccordo, a 50 km da Roma, una ferrovia abbandonata punteggiata di stazioni stile liberty, costruita all’inizio del ‘900 con undici gallerie scavate a pala e piccone. Era la ferrovia dei minatori di allume. Pensata tra i laghi e il mare, lontana dai paesi abbandonati, nella Tuscia. Oggi, di questo luogo, sconosciuto, resta una lunga traccia di ghiaia e panorami immensi, un territorio di enorme valore storico, paesaggistico e naturalistico.
Strumenti e voci in cammino tra due stazioni: quella di Civitella Cesi, e quella di Monteromano sulle rive del fiume Mignone. Hanno partecipato: Peppe Servillo e Mario Tronco degli Avion Travel, Ambrogio Sparagna, Têtes de Bois, Ugo Gregoretti, Ascanio Celestini, Ruggero Artale, Pinomarino, Ruggero Artale, Banda dei Falsari

2000: Festa Europea della Musica a Parigi – concerti negli ascensori

1999: “Buongiorno Arturo”, produzione teatrale in collaborazione con l’E.T.I.

1999: Progetto Europeo Polymachina – macchine sonore nelle cantine del vino dei paesi dei Monti Prenestini.

1999:  Concerto muto nella vasca delle otarie, Zoo di Roma

1997 – 2006: “Stradarolo”, Festival internazionale di arte su strada lungo la strada statale 155 dei Monti Prenestini (RM)

Dieci anni di riscrittura artistica del tessuto urbano in una terra di pendolari e pendolarismi sospesa tra la metropoli e la campagna, mostrata nel corso di un decennio nella sua trasformazione. Dieci anni di concerti agli svincoli, di spettacoli sulle corriere e nei piazzali dei benzinai, di reinterpretazione delle piazze e dei vicoli, dieci anni di artisti acrobati sospesi ai ponti, di statue viventi e mongolfiere, di rock, pop e folk star della musica, del teatro e della danza, di filari di scarpe sospese sulle teste degli spettatori per chilometri, di macchine sonore nelle cantine e fantaveicoli, di raccolta differenziata di pensieri e umori, di centinaia di artisti e personalità della cultura, di geologi, meteorologi, astronomi e astronauti.

1997:  “Sotto il cielo di Roma e Berlino”, Roma/Berlino, in collaborazione con Stalker – musica, eventi e performance nei tapis roulant e le scale mobili alle fermate delle metropolitane di Roma e Berlino all’ora di punta.